GLI SPAIATI (Ester Viola, Einaudi)

Intanto partiamo dal titolo: gli spaiati sono i single nell’animo; non solo quelli di fatto da soli ma chi si percepisce, per idiosincrasie emotive, da solo anche quando è in coppia.
Olivia è un’avvocato divorzista di Napoli che si trova, per amore di Luca, incidentalmente suo boss in fase di separazione e padre di due bambini, a iniziare ancora una volta la sua vita altrove: direzione Milano.
Ma non è solo un nuovo inizio lavorativo quello di Olivia: è anche, e soprattutto, un inizio di vita a due, un condividere spazi e intenti con Luca. E con la famiglia di Luca che abita di fronte alla coppia.

Olivia afferma “Tutto quello che so sull’amore l’ho imparato in tribunale” e proprio in tribunale la stessa ha costruito la sua emotività amorosa sulle vite altrui che separa, divorzia e analizza psicologicamente. Per questo, e anche per questa sua incapacità di sentirsi coppia, si troverà impacciata a gestire l’amore e tutte le sue conseguenze: i figli di Luca da cui farsi accettare, la quasi ex moglie da tenere a bada, l’ex amica e l’ex amante di Luca da recuperare come amicizia, i nuovi colleghi di lavoro a cui non apparire la solita napoletana tutta caffè e chiacchiere…
Spaiata Olivia resterà sempre proprio perché non ha mai avuto gli strumenti per affrontare questo sentimento, anche se capirà che di amore si può vivere.

toa-heftiba-09SxeOdtlPE-unsplash

Tra battute a denti stretti, squarci di vita quotidiana in cui si attacca letteralmente al cellulare durante una festa nuziale perché non conosce nessuno tranne Luca, gli esami giornalieri di Helga, la collega capo nel nuovo studio milanese in cui solo grazie a Luca è entrata a lavorare, tacchi alti indossati per uscire con le single vere nei giorni in cui Luca è con i figli, passaggi per le cancellerie del Tribunale di Napoli e nei matrimoni dei grandi imprenditori milanesi, Ester Viola tramite Olivia, con la proprietà linguistica di chi per tribunali ha veramente lavorato e con l’umorismo sottile che solo una donna può sfoggiare di fronte alle mille incertezze femminili, ci racconta i pensieri e le difficoltà in cui tutti, uomini e donne, almeno una volta nella vita ci siamo trovati davanti a questo “mistero buffo” che è l’amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.