Vieni a leggere al Cafè dei Lettori?

Ci piace scrivere, ma leggere ci piace ancora di più: quasi tutti i nostri corsisti hanno iniziato a scrivere quando la relazione con la lettura si era fatta così intensa da far scaturire nuove storie dalla loro fantasia, e non è raro sentirli dire: “Se dovessi scegliere, potrei rinunciare alla scrittura ma non alla lettura”. E poi ci sono quelli che amano moltissimo leggere, seguono con interesse le nostre iniziative, ma che non scriverebbero per niente al mondo: ecco un’attività che ci unisce tutti!

Alla Corte dei Libri Art Cafè è il luogo che sognavamo per un gruppo di lettura: ci sono i libri, ci sono cose buone da bere e da mangiare, c’è un’atmosfera stimolante e tante belle poltroncine su cui accomodarsi per parlare di storie: è bastato che tra Carla, Dalia e me si accennasse reciprocamente alla cosa per partire a razzo con le idee.

Intanto, il nome: Il Cafè dei Lettori, perché al centro del progetto rimangano il luogo che lo ospita e le persone che lo popolano.

Poi, l’idea di base: leggere (o rileggere) quei libri che non sono necessariamente sulla bocca di tutti, spariti dalle classifiche chissà da quanto, magari di epoche, culture o latitudini che non sono la nostra. E poi riunirsi per parlarne, in modo strutturato. NON accademico, ma strutturato. Ci doteremo di strumenti per allenare l’attenzione e la critica, in modo da costruire degli interventi che arricchiscano ogni partecipante, anche chi non ha gradito quella lettura.

Si potrà intervenire anche se non si è letto il libro in questione (ma in tal caso decade il tuo diritto a invocare il no spoiler: qui si fa sul serio gente!), si potrà partecipare agli incontri anche senza commentare (ma che gusto c’è? Dai, che ci si diverte!); ogni mese si sceglierà in modo quanto più possibile democratico la lettura dell’incontro successivo. Se non leggeremo il libro per cui tifavi tu non mettere il broncio, vedrai che troverai qualcosa di interessante anche tra le pagine che proprio non avresti pensato di leggere.

Per partire, Giulia e io abbiamo selezionato 3 titoli da mettere al voto: sono tutte storie in cui i protagonisti sono bambini o adolescenti, perché ci sembrava di buon auspicio far partire il gruppo con testi che parlano dell’inizio della vita.:

  • LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE – M. Haddon
  • GRANDI SPERANZE – C. Dickens
  • MR. VERTIGO – P. Auster

Che te ne pare? Se in questi giorni passi dalla libreria puoi già votare il titolo che vorresti eleggere, ma in ogni caso ci trovi venerdì 11 ottobre dalle 18 in poi per conoscerci, votare e stabilire il giorno del primo incontro.

Locandina corsi 2019_2020 (5)

Gli incontri sono gratuiti, ma se a un certo punto desideri tesserarti come membro dell’associazione ti costa 10,00€ e ti godi tanti piccoli vantaggi per un anno intero.

E se sei troppo lontano? Venerdì 11 arriva anche il gruppo on-line, che speriamo possa andare di pari passo con quello in libreria per poter dare la sensazione di essere davvero in tutta Italia. Chissà, forse ce la faremo davvero! 😉

One Comment

  1. Pingback: Sta arrivando l'open week - Progetto Nero su Bianco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.