Quando un libro non basta (idee regalo per lettori seriali)

Buongiorno! Ancora un post di consigli per gli acquisti per chi di noi questo weekend sarà alle prese con i regali di Natale: oggi i riflettori sono puntati sui lettori seriali, quelli che, un volta che si sono immersi in un mondo fittizio, fanno fatica a uscirne e vanno a nozze con le storie in più volumi. Lettori di questo tipo si saranno già nutriti dei vari Harry Potter, L’Amica Geniale e Cazalet e ora potrebbero essere alla ricerca di nuovi mondi da abitare per più di un centinaio di pagine. Ed ecco una manciata di idee per cofanetti e volumi che faranno contenti lettori dai gusti variegati:

• • •

COFANETTO “LANARK” (Alasdair Gray, tr. it. Enrico Terrinoni, Safarà Editore)

 

Dalla prefazione di Jeff VanderMeer

Nella terribile devastazione dello scenario di Unthank che ci offre Alasdair Gray, bocche giganti calano dal cielo per divorare il protagonista, Lanark, e un vento freddo si alza “insieme all’odore salato di alghe putrescenti, e poi uno caldo di carne arrostita”. Lanark ne viene inghiottito, e lo stesso accade al lettore.

Sembra impossibile, ma i quattro volumi che compongono la serie “Lanark. Una vita in quattro libri” di Alasdair Gray, non erano mai stati tradotti in Italia. Ci ha pensato Safarà, dal 2015, e ancora troppe persone non sono perdutamente innamorate di questo scrittore e di questa storia, che il Guardian definisce uno dei pilastri della narrativa del XX secolo e che viene da tempo considerato un classico della letteratura in lingua inglese e un caposaldo della letteratura distopica e fantastica. Irresistibilmente pop la veste grafica e la presentazione di questo cofanetto (no, non è un effetto ottico: i libri di quei geni di Safarà hanno un lato tagliato di sbieco) e pregiata la traduzione Terrinoni, dopo la sfida dell’Ulisse di Joyce e di Finnegans Wake.

IN BREVISSIMO:

la storia racconta i destini di due città che corteggiano il dissolvimento, Unthank e Glasgow, mentre fluttuano incerte sul limitare del passato e del futuro. Lungo le loro strade tortuose verranno dipanati gli intricati fili che uniscono le vite di Lanark e di Duncan Thaw i quali, nell’attraversare un vasto e labirintico universo simbolico, ci conducono nei sentieri battuti dell’uomo contemporaneo, tanto pericolosi quanto seducenti, tanto impensabili quanto reali.

PER CHI: per chi ama la distopia e il fantastico, ovviamente, ma anche l’incrocio di diversi generi letterari, sempre in bilico tra realismo ed elemento fantastico, satira sociale e dramma,  con spruzzate di humour mai a caso.

IMG_20181214_080519

 

 

• • •

VOLUME “TERRAMARE – LA SAGA COMPLETA” (Ursula K. LeGuin, Mondadori)

Questo ragguardevole volume (più di mille pagine e un chilo e mezzo di peso) era già in lavorazione da tempo ed è stato pubblicato poco dopo la morte dell’autrice. Rappresenta l’occasione di trovare raccolte tutte le puntate della saga di Earthsea, che è considerata una delle pietre miliari del fantasy, al pari del Signore degli Anelli, e che ha conquistato milioni di appassionati in tutto il mondo.

IN BREVISSIMO:

siamo sull’isola di Gont, arcipelago di Earthsea. La vicenda di un pastore di capre diventerà una storia di crescita e di formazione: in possesso del dono della magia, apprenderà i primi rudimenti dalla zia, la strega del villaggio, e in seguito frequenterà una scuola per maghi. Il suo destino è quello di diventare un grande mago domatore di draghi, ma preso dalla frenesia di imparare in fretta userà male i suoi poteri e aprirà per errore una porta verso il mondo dei defunti. Questa non sarà che una delle molte avventure che vivrà… il resto non resta che leggerlo!

PER CHI: per gli amanti del genere fantasy, naturalmente, ma anche per chi conosce Ursula K. LeGuin solo per le sue opere di fantascienza (ma anche per chi ne ha sentito parlare per la prima volta in occasione della sua morte… è il momento di rifarsi!)

2018-12-14_08-58-31

• • •

COFANETTO “TRILOGIA DI LONDRA” (Charles Dickens, Mattioli 1885)

Quello con Mattioli 1885 è stato uno degli incontri più belli dell’ultima edizione di Più Libri Più Liberi, perché la sua offerta è piena di voci da tempi e latitudini molteplici. Piacevolissima la veste grafica e ottima la carta. Che è vero che non si giudica un libro dalla copertina, ma anche l’occhio vuole la sua parte (specie se stiamo facendo un regalo)

IN BREVISSIMO:

Sketches by Boz, Illustrative of Every-day Life and Every-day People è il primo libro mai pubblicato da Dickens, ed è del tutto inedito in Italia. Una cinquantina di schizzi che riguardano scene e personaggi di Londra, divisi, nella prima edizione, in quattro sezioni. I materiali così raccolti erano stati pubblicati negli anni precedenti in vari giornali e altri periodici tra il 1833 e il 1836. Il testo possiede già in nuce tutta l’energia di Dickens e della sua opera: tutto il modello cosmologico dickensiano, ancora compresso prima del big bang, prima cioè dell’esplosione e dello sviluppo dell’universo che Dickens espanderà poi con i suoi grandi romanzi.

PER CHI: per chi Londra ce l’ha nel cuore, per chi di Dickens ha già letto tutto il resto (o semplicemente ha già letto abbastanza per avere ben chiaro quanto sia grande!) 

IMG_20181214_080343

• • •

COLLANA HOFFMANNIANA, (E.T. A. Hoffmann, L’Orma Editore)

 

Un progetto impegnativo e di grande valore, quello che L’Orma editore intraprende con questo progetto. Scopriamolo di più attraverso la voce dell’editore stesso:

A E.T.A. Hoffmann, grande narratore di sogni e incubi, ma anche delle ossessioni della musica e dei musicisti, delle febbrili folle cittadine e della sarcastica saggezza dei gatti, L’orma editore dedica la sua prima opera omnia, un progetto che si dispiega in cinque anni e dieci volumi, con l’ambizione di offrire edizioni durature e contemporanee di un classico. Affidata alle cure dei massimi esperti italiani e internazionali dell’autore, la nostra Hoffmanniana è innovativa nell’inquadramento critico-teorico e anche e soprattutto negli apparati di commento: dalle cloud concettuali di lemmi chiave all’alternanza mirata e suggestiva di note informative e note interpretative.

PER CHI: per chi è appassionato di atmosfere gotiche e inquietanti, per chi ha voglia di approfondire un mondo unico in compagnia di esperti che li sapranno guidare al meglio questo viaggio

IMG_20181214_080247

• • •

COFANETTO TRILOGIA DI HOLT (K. HARUF, tr. it. Fabio Cremonesi, NNEditore)

Kent Haruf, grazie al prezioso lavoro di NNEditore che tra il 2015 e il 2016 ha pubblicato singolarmente BenedizioneCanto della pianura e Crepuscolo, anche in Italia è uno degli autori più amati degli ultimi anni. L’unico rimpianto è non poterlo più incontrare dal vivo, ma le sue storie hanno una potenza tale da farci credere che l’autore sia ancora vivo e la sua voce ci raggiunga forte e chiara. 

IN BREVISSIMO:

Holt è una città immaginaria. Ma la comunità che la anima è unica e universale allo stesso tempo. La forza della Trilogia è proprio la capacità di coinvolgere tutti i lettori, toccando corde di umanità che ognuno di noi può ritrovare in se stesso. Una città dalla fisionomia ben precisa e sapientemente illustrata da due mappe: una ‘geografia dell’immaginario’, che rende visibili le strade, gli incroci, i luoghi di incontro, disegnata da Marco Denti; seguita da una ‘geografia del sentimento’, con le case, le vicinanze, le dimensioni più intime e familiari, disegnata da Franco Matticchio. Insieme creano una ‘traccia nascosta’ che impreziosisce l’opera e una nota di Cathy Haruf, moglie di Kent, completa il percorso offrendo uno sguardo sulle fasi della scrittura

PER CHI: questa raccolta, che l’editore definisce il punto di arrivo di un’esperienza di lettura, piacerà sia a chi ha già conosciuto l’opera di Kent Haruf sia a chi invece desidera conoscerla senza doversi preoccupare di procurarsi il volume successivo.

IMG_20181214_080556

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.