5 libri da regalare a S. Valentino alle persone che ami

E se San Valentino fosse, semplicemente, il giorno in cui si festeggia l’amore? Non solo una faccenda da coppie zuccherose messe alla prova in termini di creatività, romanticismo e indice glicemico, che fa scattare nei più la fatidica frase sfidante “Me ne frego delle ricorrenze, noi festeggiamo quando vogliamo e non quando ce lo impone una festa consumistica” (SE LALLERO, lo senti il coro? Credici).

Quando ero al liceo e la mancanza di un fidanzato era una condizione endemica, un anno la mia amica Eleonora fece capolino in classe con un pacchettino e un biglietto “Oggi è San Valentino, festeggiamo la giornata dell’AMICIZIA”: ancora oggi questa rimane una delle sorprese più belle della mia vita.

Negli anni, poi, ho scoperto che in Catalogna la ricorrenza più simile a San Valentino non si celebra il 14 febbraio ma il 23 aprile, si chiama San Jordi (da San Giorgio, l’eroe che salvò la fanciulla dalle grinfie del drago), e si festeggia regalando un fiore e un libro, non solo tra innamorati ma anche tra persone che vogliono ribadire quanto si vogliano bene.

thought-catalog-r9RmKAe65to-unsplash

E allora oggi eccoci qui, a prepararci a un San Valentino globale, in cui ricordarsi che amare è la meno scontata delle missioni, ma la più appagante – e che può far rima con leggere.

Ecco allora i 5 libri da regalare a San Valentino alle persone che ami:

  • Teresa degli Oracoli di Arianna Cecconi (Feltrinelli): c’è una famiglia in cui sono rimaste solo donne (a parte il gatto Remigio), raccolta al capezzale di nonna Teresa che dopo che la sua memoria ha iniziato a bucarsi ha smesso di parlare ed è rimasta letteralmente al centro della casa, con il suo letto che è diventato un altare di doni e ricordi. Ci sono dei nodi da sciogliere, in ognuna di queste anime, per essere finalmente libere di prendere la direzione che desidera – PER DONNE CHE VOGLIONO METTERE LE ALI AI LEGAMI FAMILIARI
  • Il buio e altre storie d’amore di Deborah Willis (Del Vecchio Editore): tredici racconti che scandagliano i vari modi di affrontare l’amore, senza categorizzarlo ma mettendolo al centro, a viso scoperto. D’altra parte in inglese per dire “ti voglio bene” o “ti amo” c’è solo un’espressione: I LOVE YOU ma il viaggio che si compie per dimostrare questo sentimento può prendere strade veramente inaspettate – PER PERSONE CHE NON SI FERMANO ALLE APPARENZE
  • Guasti di Giorgia Tribuiani (Voland): quando il compagno di Giada muore a lei non è concesso ciò che succede a tutte le altre donne: non può piangere il suo cadavere, ma deve accontentarsi di vegliare il suo corpo plastilinato, che dopo la donazione all’anatomopatologo Dottor Tulp è esposto in una mostra lunga trenta giorni. Anche ora Giada non è altro che la comparsa, la spalla, il contorno rispetto al grande fotografo defunto: basteranno trenta giorni per liberarsi da questo ruolo? – PER CHI DEVE LIBERARSI DAL FANTASMA DI UN AMORE
  • Benedizione di Kent Haruf (NNE): (o qualsiasi altro titolo della trilogia di Holt) – un salto in una società distante dalla nostra solo in termini di latitudine, perché l’umanità – e la fallibilità – che c’è alla base appartiene a tutti, in ogni angolo del globo. L’ultima estate di Dad Lewis ha il colore della polvere e la morbidezza di mani amiche, nel congedarsi e nel prendere atto, nel seminare qualcosa che non vedremo crescere, ma accettando ugualmente la sfida – PER INIZIARE UN LUNGO VIAGGIO INSIEME A QUALCUNO
  • Piombino in love. Divagazioni d’amore lungo il corso del Cornia a cura di Gordiano Lupi (Edizioni Il Foglio): sia narrativa che poesia, in questa corposa raccolta dedicata alla memoria di Franco Micheletti, scomparso da poco e molto amato dalla squadra del Foglio (e non solo). Ognuno degli autori chiamati a partecipare ci ha messo la sua idea d’amore e un angolo di Piombino, il mix è multiforme e inaspettato, come ogni cosa che nasce in provincia- PER CHI AMA PIOMBINO, MALGRADO TUTTO.

    Bene, se tra questi titoli hai trovato il tuo regalo, adesso è il momento di aggiungere un fiore: perché non farlo mentre incarti il tutto?
    Puoi disegnare un vaso sulla carta kraft e attaccare qualche ramoscello con del nastro adesivo, oppure creare un mini-bouquet a misura di pacchetto, o far volare una pioggia di farfalle tra le pagine del libro… sotto ogni illustrazione trovi qualche suggerimento. Buona scelta, buona lettura e… BUON SAN VALENTINO!

Occorrente: carta kraft, washi tape, fiori freschi (o secchi), pennarelli

Occorrente: carta da regalo dai toni sognanti, spago, fiori secchi

Occorrente: carta velina a tinta unita, fustellatrice a forma di farfalle o farfalle pretagliate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.