AAA RADICI CERCASI (Città irreale, Cristina Marconi, Ponte alle Grazie)

Libro intenso quello di Cristina Marconi, tra i finalisti del Premio Strega 2019.
Ben costruito e con un intreccio articolato che si rincorre nel tempo tra l’Italia e l’Inghilterra, che ha in Londra una città a parte, crogiuolo di razze, di lingue, di culture e di sogni che qui si incontrano e si realizzano senza quell’attaccamento, quel radicarsi al luogo com’è invece connaturato agli abitanti di altre città, in altre nazioni.
In questa città irreale, dai colori, dalle forme, dai suoni e dai sapori a sé, si sviluppano le storie di un uomo e di due donne: una che ne ha segnato il passato e una che lo segna nel presente.
Diversi punti di vista, diverse voci: un narratore in terza persona che lascia il campo a un altro che racconta in prima persona. Siamo anche noi lì con loro, in questo mondo che ha i suoi ritmi scanditi da orari non mediterranei e bevute post orario d’ufficio piuttosto prolungate.
Sono gli anni d’inizio del nuovo millennio e Londra continua a dare a tutti una possibilità che altrove comincia a essere sempre più incerta e vacillante: il lavoro.

anthony-delanoix-48936-unsplash

Qui rappresenta ancora una sicurezza, un punto di partenza certo: giovani che percorrono una strada larga e sgombra da buche o avvallamenti, laddove, nelle loro terre natie, appaiono invece, più tortuose e sempre maggiormente impraticabili.
Quest’ isola felice che sembra essere questa città a sé, tutta speciale, è però fondata e cresciuta su scelte politiche ed economiche non sempre condivise da tutti.
Anche qui l’autrice ha ben calibrato la dose degli antefatti storico-politici che hanno portato alla Londra di così com’è oggi e di come non è; di quanto sia sempre un luogo che offre opportunità e dove si respira un’aria multietnica e multiculturale.
Ci si interroga, chiudendo il libro, sul significato che, per ognuno di noi, hanno le parole radici, origini e casa e chi o cosa gliene diano, per noi, valore e senso assoluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.